Nessun finale è annunciato, nessun sospiro di ritorno alla realtà: le immagini sembrano restare impresse nella nube tanto che gli spettatori serbano ancora energia per continuare a immaginare.

Leggi l’intervista completa su ll Pickwick.

Recensione

di Simona Perrella

www.ilpickwick.it
6 luglio 2019

Il legame tra danza e grafica è il motore che porta avanti la mia ricerca: quando immagino ho bisogno innanzitutto di disegnare. Che sia un movimento, un costume o una scenografia, disegno ogni elemento creando una serie di tessere da posizionare, sovrapporre o affiancare in una linea temporale che mi permette di visualizzare una rete di idee che progressivamente definisce le fondamenta della creazione.