home
  •  Barbara Berti 
  •  Riccardo Buscarini 
  •  Compagnia Factory 
  •  Nicola Galli 
  •  Igor and Moreno 
  •  Manfredi Perego 
  •  Maurizio Saiu 
  • ATHLETES, 2013

    Coreografia: Riccardo Buscarini
    Danza: Harriet Bone, Karolina Kraczkowska, Victoria Hoyland
    Assistenti alle prove: Mariana Camiloti, Antonio de la Fe
    Musica: Scene d’Amour, Bernard Herrmann
    Disegno luci: Lucy Hansom in collaborazione con Michael Mannion
    Costumi: Brooke Roberts in collaborazione con Kishan Maynard-Clarke
    Vincitore di The Place Prize for Dance 2013, sponsored by Bloomberg
    Coproduzione TIR Danza, Modena
    Selezionato per NID Platform - Nuova Piattaforma della Danza Italiana 2014

    «Mi succede di pensare che, per costruire, inevitabilmente, si deve distruggere. Con Athletes volevo riflettere sulla duplicità dei concetti di progresso e competizione, come se fossero sempre altalenanti tra uno slancio positivo e una spinta verso il basso. Così, volevo che il lavoro creasse uno stato di oscurità con una luce quasi accecante, attraversasse lo spazio come un motore di corpi, meccanismi imperfetti, e lo riempisse con una seduzione che più che amore, rappresenta il suo vuoto e glaciale opposto».
    Riccardo Buscarini

    Vincitore di The Place Prize for Dance 2013 sponsored by Bloomberg, Athletes si propone come una riflessione sulla competizione, vista come tensione tra l’uomo e la macchina. In un deserto senza emozioni, creato dalle luci di Lucy Hansom e Michael Mannion, enigmatiche figure androgine vestite dalla stilista Brooke Roberts, in collaborazione con il prop maker Kishan Maynard-Clarke, descrivono un piccolo mondo alieno in cui la solidarietà si trasforma in crudeltà, la cooperazione in competizione.